previous: capitolo-duodecimo
up: ms-e25
next: capitolo-decimoquarto

[P. 28r]

Capitolo Decimo Terzo Delle Cadenze Capitolo Decimo Terzo Delle Cadenze

Cadenza Ŕ una fermata, che fa la compositione cagionata dal fine del periodo delle parole, et Ŕ l'iste▀o la cadenza nella musica, che il parto (?) nella compositione dÚllÚ parol, Ŕ Ŕ quando il compositore della musica fÓ la cadenza en quella compositione che ... hÓ le parole, cioŔ a suo beneplacito, e per conclusione della soggetto composo.
La cadenza Ŕ de due sorti, cioŔ di grado, e di salto.
La cadenza di grado, come per e▀empio andando il ba▀o gradatamente dell'Elami al D.lasolre, nell'elami si formerÓ la cadenza, et al formatione s'intende il fare al detto Elami la 7.a e poi Úa 6.a maggiore
exemplum 1
MÓ Ŕ d'avertire, chi la deve e▀ere travoata avanti per mezzo di qual che consonanza, e si chiamerÓ legata, quale non potendo legarsi, ... sarÓ cadenza.
Molto sono le note, che po▀ono fare legare la 7.a all'Elami come e▀empio trovandosi il D.lasolre avanti all'E.lami, mentre si fÓ l'Ottava al detto D.lasolre, si lega la 7.a all'Elami.
exemplum 2
PotrÓ anco fare legare la 7.a all'Elami, trovandosi l'f.faut avanti all'Elami,
exemplum 3
PotrÓ anco far legare la 7.a all'Elami se si troverÓ il B.mi avanti all'Elami che non fare la`decima legherÓ della 7.a
exemplum 4
L'altra sorte di cadenza si chiama di salto, per che salta di quarta ins¨, ˛ di quinta [in gi¨]
exemplum 5
Et alla nota, che salta, ch'e quella dove si forma la cadenza si farÓ la quarta, e poi la 3.a maggiore e la 4.a deve e▀ere trovata avanti per mezzo di qualche consonanza, Ŕ si chiamerÓ legata, e la potrÓ fare il D.lasolre, sesi troverÓ avanti all'alamire, che col farvi l'Ottava legerÓ detta quarta, come
exemplum 6
Potra ancora lÚgare la quarta dall'A.lamire, se se avvanti all'A.lamire si troverÓ l'f.faut col farvi la 6.a legheÓ detta 4.a
exemplum 7
PotrÓ ancora fare legarÚ la quarta dell'A.lamire, se avvanti all'A.lamire si trovera l'f.faut, che col farvi la 6.a leghera detta 4.a
exemplum 8
PotrÓ ancora fare legarÚ la 4.a dell'A.lamire, se avvanti all'A.lamire si trovera il B.mi, ˛ il B.fÓ che col farvi la terza, legherÓ dett 4.a
exemplum 9
E sŔ la quarta non potrÓ legarsi, non sarÓ cadenza.
Alla nota, che termina la cadenza tanto di grado quanto di salto fÓ bell'effetto il servirsi della 3.a maggiore
mÓ pero non esicura (?) che siÓ nelle patri che cantano, perche mentre si termina la cadenza puo Úntrare qualche parte che faccia la 3.a minore, principiando qualche altro soggetto.
mÓ quando Ŕ finita la compositione siÓ di qual ... genere deve finnire con la 3.a maggiore.
Se nella compositione doppo una cadenza si troverÓ qualche pause, come sospiro mezza battuta, ˛ un battata, si farÓ la 3.a maggiore si pu˛ farÚ ancora 3.a maggiore quando doppo la cadenza si fara nota di valore a▀ai come breve, et anco semibreve, se per˛ la compositione Ŕ di figure minori, Ŕ sŔ sentira, che le parti unitamente se fermino.
Si pu˛ fare ancora la 3.a maggiore, quando doppo la cadenza Ŕ fermata di tutte le parti si mutÓ corde nel ba▀o, come entrare qualche nuove sogeti, nel finir dalla cadenza, e per˛ sta nel giudizio dichi suona per conoscerla.


last modified Thu Aug 4 11:08:36 2005 by Bernhard Lang
previous: capitolo-duodecimo
up: ms-e25
next: capitolo-decimoquarto